Pagina:Kant - Geografia fisica, 1807, vol. 1.djvu/87

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

55


dovrebbero cadere perpendicolarmente; se girasse intorno al suo asse, la palla dovrebbe cadere un poco verso l’est, mentre nella punta superiore di un’altezza il movimento dello slancio, che nasce dalla rotazione dell’asse, è maggiore che al piede. Per quanto siano difficoltose l’esperienze di questa natura, particolarmente per via della resistenza dell’aria, ciò non ostante se ne sono ripetute da quel tempo in poi varie, e prima da Hooke, ma non veramente con grande esattezza. In una caduta di 27 piedi trovò egli però la declinazione al sud est (ved. Birch nella storia della società reale, p. 512 a 516). Guglielmini, geometra a Bologna , fece questo esperimento colla massima precauzione e diligenza. La torre degli Asinelli, dell'altezza di 300 piedi parigini, gli diede una caduta di 241 piedi. I corpi caddero distanti dalla perpendicolare 8,375 linee verso l’est, e 5,272 verso il sud. Secondo la sua teoria la declinazione verso l’est doveva essere di 7,581 linee, e quella del sud di 6,163. La declinazione maggiore fra I’est ed il sud fu di 9,896 linee, e secondo la sua teoria avrebbe dovuto essere di 9,930 linee: dunque la dif-