Pagina:L'aes grave del Museo Kircheriano.djvu/42

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
26 PARTE PRIMA CL. II.

palla dell’oncia.)( Mezzaluna con sopra due astri, e tra questi e quella ripetuto il segno dell’oncia : sotto la mezzaluna V epigrafe ROMA.

N. 6. Semoncia. Busto di donna vestita, rivolta a destra , con pendenti alle orecchie : la corona di torri, che le cinge il capo, la dichiara qui scolpita per rappresentare una città. )( Cavaliere che agita con la destra una frusta e va a gran corsa verso destra: sotto il cavallo l’epigrafe ROMA.

N. 7. 8. 9. Il quadrante del n. 3. rappresentato in tre diverse diminuzioni, che non sono rare a trovarsi: nei n, 8. e 9. v’è aggiunta la spiga simboleggiante Cerere, verso la quale sono conosciute le relazioni di Giove mutato in toro, nulla meno che quelle di Giove trasformato in serpente verso Proserpina.

CLASSE II.

Tavola I.


N. 1. Asse. Aquila con ali aperte e piedi in moto, rivolta a sinistra: innanzi all’aquila il segno della libra e l’epigrafe Tutere.svg )( Corno d’abbondanza, sotto la cui curvatura è ripetuto il segno dell’asse

N. 2, Semisse. Cane o irpo accovacciato e dormiente: sotto la testa il segno delle sei oncie; intorno al collo e parte della schiena l’epigrafe Tutere.svg )( Lira, su la cui sinistra è ripetuto il segno del semisse.

N. 3. Triente. Mano destra in ischiena aperta e armata di cesto: le palle delle quattr’ oncie alle quattro estremità. )( Due clave molto broccute rivolte ora a destra, ora a sinistra: l’iscrizione Tutere.svg riman chiusa tra le due clave, e parte sopra, parte sotto è ripetuto il segno del triente.

N. 4. Quadrante. Rana in atto di nuoto : le palle delle tre oncie all’intorno. )( Ancora col segno del quadrante ripetuto ora sa la diritta, ora su la sinistra, e il monosillabo VOscan T1.svg ora su la sinistra, ora su la destra.

N. 5. Sestante. Cicala con le palle delle due oncie sotto le due piccole zampe. )( Tridente col segno del sestante ripetuto su la destra e il monosillabo VOscan T1.svg su la sinistra : ovvero senza la ripetizione del segno del valore, e l’epigrafe VOscan T1.svg su la destra.

N. 6. Oncia. Picciol cantaro a manichi che gli si sollevano molto sopra il labro, e la palla dell’ oncia sopra la bocca. )( Lancia fuori della sua asta : il segno dell’oncia è ripetuto ora a destra, ora a sinistra, e il monosillabo VOscan T1.svg é scolpito pure or a sinistra, ora a destra.


Tavola II.


Le monete di questa tavola sono le medesime della tavola precedente, con quelle varietà nella disposizione della epigrafe e delle note del valore, che abbiamo raccolte dal medagliere su cui stiamo lavorando. Avvisiamo gli studiosi, che a questa serie, diminuita di peso e di grandezza, per quanto da noi si conosce, manca l’ asse. L’ abbiamo qui disegnato impicciolendo le proporzioni di quello che è nella tavola precedente.