Pagina:L'edera (dramma).djvu/50

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


Gantine.

No: che mi sposerai.

Annesa.

Mi par difficile...

sfuggendo di bel nuovo a un abbraccio.


Finiscila!... Sveglierai Zio Zua!

va alla porta di cucina, e chiama l’ospite povero.


Vieni qua, straniero; vieni a mangiare un boccone.

a Gantine.

Donna Rachele vuole che tu gli tenga compagnia.

Gantine.

Volontieri!... Facciamo da padroni una volta tanto!... Mezzo padroni, del resto, lo siamo già!... Non è vero, Annesa?

siede a tavola gesticolando e dandosi il fare da padrone. — Guarda se è rimasto vino nelle bottiglie: poi, vedendo entrare l’Ospite, lo saluta con degnazione.



— 40 —