Pagina:L'edera (dramma).djvu/53

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


Melchiorre

guardando Annesa.

Mi pare che, per vojaltri due, basti un laccio solo.

Annesa

a Melchiorre.

Bevi, fratello caro!

Melchiorre.

Dio te lo paghi, bellissima sorella!

beve: — Annesa gli versa ancora da bere e se ne va. — Melchiorre la segue con gli occhi, sempre bevendo.


Gantine.

È inutile che tu la guardi!... Non è pane per i tuoi denti!

Melchiorre

alquanto esaltato.

Ma lo è per i tuoi!... Tu, però, sembri molto più giovane.

Gantine.

Che importa?... Siamo cresciuti tutti e due in questa casa... Siamo entrati come figli di famiglia... Essa, anzi, è figlia d’anima dei miei padroni.


— 43 —