Pagina:La Sacra Bibbia (Diodati 1885).djvu/698

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Profezia contro EZECHIELE, 3o, 36. il monte di Seir..

9 Onde le mie pecore si pascono di cic) che avete calpestato co’ piedij e bevono ci6 che avete intorbidato co’ piedi.

Percio, cosi ha detto il Signore Iddio:

Eccomi, e giudicher6 fra la pecora grossa, e la magra,

Perciocche voi avete sospinte col

lianco, e con la spalla; e con le corna avete cozzate tutte le inferme, tanto che le avete disperse, e cacciate fuori.

lo salvero le mie pecore, e non saranno

più in preda; e giudichero fra pecora e pecora.

E suscitero sopra loro un Pastore,

che le pasturera, dot: Davide, mio servitore; egli le pasturer^, e sara loro ptr pastore.

Ed io, il Signore, sar5 loro Dio; c

Davide, mio servitore, sard principe in mezzo di esse ". To, il Signore, ho parlato.

E tai’b con loro un patto di pace ^, e

favb venir meno nel paese le bestie nocive: ed esse dimoreranno sicuramente nel deserto, e dormiranno nelle selve.

E far5 ch’esse, e tutti i luoghi d’iiitorno

al mio colle, non saranno altro che benedizione; e faro scender la pioggia al suo tempo; e quelle piogge saran piogge di bencdizioni,

E gli alberi della campagna produrranno

i lor frutti, e la terra dark la sua rendita; e quelle saranno in sicurta sopra la lor terra; e conosceranno che io sono il Signore, quando avro rotte le sbarre del lor giogo, e le avr6 riscosse dalia man di coloro che le tenevano in servitu.

E non saranno più in preda alle

genti, e le fiere della campagna non le divoreranno pih; anzi abiteranno in si.curta, e non vi sard alcuno che le spaventi.

Ed io far5 loro sorgere una pianta,

per esser loro in nome, e fama; e non saranno più consumate per fame nella terra, e non porteranno piii il vituperio dclle genti.

E conosceranno che io, il Signore

Iddio loro, sono con loro; e ch’esse, cioe la casa d’Israele, sono il mio popolo, dice )l Signore Iddio.

Or voi, greggia mia, pecore del mio

pasco, siete uomini, e io son Y Iddio voistro, dice il Signore Iddio. Profezia contro il monte di Seir. OK LA parola del Signore mi fu ancora ^-’^ indirizzata, dicendo:

Figliuol d’uomo, volgi la tua faccia

verso il monte di Seir, e profetizza contro ad esso,

E digli: Cosi ha detto il Signore Iddio:

Eccomi a te, o monte di Seir, e stender6 la mia mano sopra te, e ti ridurr6 in desolazione, e in deserto.

Io metterc) le tue cittk in deserto, c

tu sarai desolato, e conoscerai che io sono il Signore.

Perciocche tu hai avuta nimicizia antica,

e hai atterrati i figliuoli d’Israele per la spada, nel tempo della lor calamita, nel tempo del colmo dell’iniquitk

Perci5, come io vivo, dice il Signore

Iddio, io ti metterd tutto in sangue, e il sangue ti perseguitera; se tu non hai avuto in odio il sangue, il sangue altresi ti perseguitera.,E mettero il monte di Seir in desolazione, e in deserto; e faro che non vi sara più chi vada, ne chi venga.

Ed empier5 i suoi monti de’ suoi uccisi;

gli uccisi con la spada caderanno sopra i tuoi colli, nelle tue valli, e per tutte le tue pendici.

Io ti ridurr5 in deserti eterni, e Ic tue

citta non saranno giammai più ristorate; e voi conoscerete che io sono il Signore.

Perciocche tu hai detto: Quelle due

nazioni, e que’ due paesi saranno miei; e noi le possederemo; bench^ il Signore sia stato quivi;

Perci6, come io vivo, dice il Signore

Iddio, io operero secondo la tua ira, e sccondo la tua gelosia, onde hai prodotti gli effetti, per lo grande odio tuo contixi a loro; e saro conosciuto fra loro, quando ti avro giudicato.

E tu conoscerai che io, il Signore,

ho udito tutti i tuoi oltraggi, che tu hai detti contro a’ monti d’Israele, dicendo: Eglino son deserti, ci son dati per dixovdrli;

E che altresi ho udito come voi vi

siete magnihcati contro a me con la vostra bocca, e avete moltiplicate le vostre parole contro a me.

Cosi ha detto il Signore Iddio:

Quando tutta la terra si rallegrera, io ti ridurr5 in desolazione.

Siccome tu ti sei rallegrato per l’eredita

della casa d’Israele, per ci5 ch’era deserta; cosi ancora io operero inverso te; tu sarai desolato, o monte di Seir; anzi Edom tutto quanto; e si conosccrii che io sono il Signore.

Profezia sopra i monti d’Israele, E TU, figliuol d’uomo, profetizza a’ monti d’Israele, e di’: Monti d’Israele, ascoltate la parola del Signore.

Cosi ha detto il Signore Iddio: Perciocche

il nemico ha detto di voi: Eial i colli eterni son divenuti nostra iwssessionc^!

Perci6, profetizza, e di’: Cosi ha detto

«Ger. n. 1— 6; SO. 8, 9. Luc. 1..S2, S."?. Giov. 10. 11. ecc. Eb. 1.3. 20, 1 Piet. 2. 2.5 > 5. 4.

  • Lev. 26. 6, ecc. Is. 11. 6— 10.. Os. 2. 18-22. ’• Ger, 49, 7, ecc,. Ezec, 25. 12— U. Am. 1., ecc, Abd, vcr, 1, ecc, d Ezec, 25. 3; 26. 2.

(590