Pagina:La Sacra Bibbia (Diodati 1885).djvu/88

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


Doni volontarii ESODO, 36. per il Santuario.

de' figliuoli d’Israele: Questo è quello che il Signore ha comandato.

5  Pigliate di quello che avete appo voi da fare un’offerta al Signore; chiunque sarà d’animo volenteroso, porti quell’offerta al Signore; oro, e argento, e rame,

6  e violato, e porpora, e scarlatto, e fin lino, e pel di capra,

7  e pelli di montone tinte in rosso, e pelli di tasso, e legno di Sittim,

8  e olio per la lumiera, e aromati per l’olio dell’Unzione, e per lo profumo degli aromati,

9  e pietre onichine, e pietre da legare, per l’Efod, e per lo Pettorale.

10  E tutti gli uomini industriosi che son fra voi vengano, e facciano tutto quello che il Signore ha comandato:

11  il Tabernacolo, la sua tenda, la sua coverta, i suoi graffi, le sue assi, le sue sbarre, le sue colonne, e i suoi piedistalli;

12  l’Arca, e le sue stanghe; il Coperchio, e la Cortina da tender davanti;

13  la Tavola, e le sue stanghe, e tutti i suoi strumenti; e il Pane del cospetto;

14  e il Candelliere della lumiera, e i suoi strumenti, e le sue lampane, e l’olio per la lumiera;

15  e l’Altar de’ profumi, e le sue stanghe; l’olio dell’Unzione, e il profumo degli aromati, e il Tappeto dell’entrata, per l’entrata del Tabernacolo;

16  l’Altar degli olocausti, e la sua grata di rame, e le sue sbarre, e tutti i suoi strumenti; la Conca, e il suo piede;

17  le cortine del Cortile, le sue colonne e i suoi piedistalli; e il Tappeto dell’entrata del Cortile;

18  i piuoli del Tabernacolo, e i piuoli del Cortile, e le lor corde;

19  i vestimenti del servigio, da fare il servigio nel Luogo santo; i vestimenti sacri del Sacerdote Aaronne, e i vestimenti de’ suoi figliuoli, per esercitare il sacerdozio.

20  Allora tutta la raunanza de’ figliuoli d’Israele si partì dal cospetto di Mosè.

21  E tutti coloro, il cui cuore li sospinse, e il cui spirito li mosse volenterosamente1 , vennero, e portarono l’offerta del Signore, per l’opera del Tabernacolo della convenenza, e per ogni servigio di esso, e per li vestimenti sacri.

22  E tutte le persone di cuor volenteroso vennero, uomini e donne; e portarono fibbie, e monili, e anella, e fermagli; ogni sorte di arredi d’oro; oltre a tutti coloro che offersero al Signore offerta d’oro.

23  E ogni uomo, appo cui si trovò violato, o porpora, o scarlatto, o fin lino, o
pel di capra, o pelli di montone tinte in rosso, e pelli di tasso, ne portò.


24  Chiunque potè offerire offerta d’argento, e di rame, ne portò per l’offerta del Signore; parimente ciascuno, appo cui si trovò legno di Sittim, per qualunque opera del lavorio, ne portò.

25  E tutte le donne industriose2 filarono con le lor mani, e portarono il filato del violato, e della porpora, e dello scarlatto, e del fin lino.

26  Tutte le donne ancora, il cui cuore le sospinse ad adoperarsi con industria, filarono il pel di capra.

27  E i principali del popolo portarono pietre onichine, e pietre da legare, per l’Efod, e per lo Pettorale;

28  e aromati, e olio, per la lumiera, e per l’olio dell’Unzione, e per lo profumo degli aromati.

29  Così tutti coloro d’infra i figliuoli d’Israele, così uomini come donne, il cui cuore li mosse volenterosamente a portar ciò che faceva bisogno per tutto il lavorio, che il Signore avea comandato per Mosè che si facesse, portarono offerte volontarie al Signore.

30  E MOSÈ disse a’ figliuoli d’Israele: Vedete, il Signore ha chiamato per nome Besaleel3, figliuol di Uri, figliuol di Hur, della tribù di Giuda.

31  E l’ha empiuto dello Spirito di Dio, in industria, in ingegno, in sapere, e in ogni artificio;

32  eziandio per far disegni da lavorare in oro, e in argento, e in rame,

33  e in arte di pietre da legare, e in arte di lavorar di legno, per far qualunque lavorio ingegnoso.

34  E anche ha messo nell’animo suo il sapere ammaestrare altrui; e con lui Oholiab, figliuol di Ahisamac, della tribù di Dan.

35  Egli li ha empiuti d’industria, da far qualunque lavorio di fabbro, e di disegnatore, e di ricamatore in violato, in porpora, in iscarlatto, e in fin lino; e di tessitore; e di artefice in qualunque lavorio e disegno.

36  Besaleel adunque, e Oholiab, e ogni uomo industrioso, in cui il Signore ha posto industria ed ingegno, da saper lavorare, facciano tutto il lavorio dell’opera del Santuario, secondo tutto quello che il Signore ha comandato.

36  E Mosè chiamò Besaleel, e Oholiab, e ogni uomo industrioso, nel cui animo il Signore avea posta industria; ogni uomo il cui cuore lo sospinse a profferirsi a quell’opera, per farla.

2  Ed essi tolsero d’innanzi a Mosè tutta quella offerta, che i figliuoli d’Israele aveano portata, acciocchè se ne facesse


  1. 1 Cron. 28. 2, 9; 29.6-9. 2 Cor. 8. 12;9.7
  2. Prov. 31. 19-24
  3. Es. 31. 2

80