Pagina:La Valle Seriana.djvu/75

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 75 —


tentare escursioni sui nostri monti, si provveda della Guida: Sulle Alpi Bergamasche di Alessandro Alebardi, e nella medesima ne troverà segnate con matematica precisione delle bellissime e divertentissime. — Come si vede ce n’è per tutti i gusti.

Anche l’inverno è relativamente mite. Ne’ più rigidi inverni, il termometro ha sempre segnato pochi gradi sotto zero. I valligiani sanno del resto renderselo meno burbero. Qua raccolti nelle stalle, altrove in ambienti riscaldati da buone stufe, gli abitué al solito Albergo, fra arguti, salati, amichevoli conversari, fra una partita e l’altra, fra l’una e l’altra frottola, spessissimo alternate da improvvisate serenate1, e che van sempre a finire con quattro salti (frase del luogo per dire un ballo) la brutta stagione si svolge, corre, passa e finisce in men che si crede.


  1. Sviluppatissimo è pure il senso della Musica. Questa valle ha sempre dato valenti musicisti, alcuni di fama mondiale. Le varie sagre che si tengono a questo e a quel paese sono di solito accompagnate, nelle loro funzioni, da buonissima musica. I buongustai potranno persuadersi de auditu. Varii Corpi musicali sorgono in questi paesi e nell’ultimo concorso dell’autunno 1896, tenutosi in Bergamo, molti di questi vennero premiati.
    È notorio come in un paese di questa Valle — una sera del Marzo di un dato anno — si trovassero convenute diverse persone a studiare insieme musica. Si chiamavano allora Filarmonici. Ad uno della Compagnia, uomo facoltoso e versatile di ingegno, viene una idea e l’esprime ai compagni in termini press’a poco così:
    «S’ha a fare tra noi un’orchestra, di cui sia opera nostra, gli istrumenti, la composizione della musica, cogli annessi e connessi, per accettare funzioni sacre, un’orchestra, intendiamoci, di soli istrumenti a corda?» — Detto, accettato e fatto — e nel luglio dello stesso anno si producevano ad una funzione con istrumenti proprii, con musica propria. Direttore ed esecutori del Marzo appena. E piacquero, ed anco oggidì sono chiamati a fare funzioni.
    Altra passione di questi Valligiani e, spiccatissima essa pure, è il giuoco del pallone e della palla. Vi si trovano abilissimi i giuocatori e non poche sono le sfide tra i giuocatori di un paese e quelli di un altro e sono sempre sfide e gare interessantissime e alle quali il popolo vi assiste numeroso e vi si appassiona assaissimo.