Pagina:La madre (1920).djvu/93

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 83 —

che il popolo credeva miracolosa, nera e fine come un cammeo entro un medaglione: e la guardava, con l’impressione di rivederla solo allora, dopo lungo tempo, dopo una lunga assenza. Dove era stato, in tutto quel tempo? Non ricordava bene, aveva la mente confusa: ma d’un tratto sì scosse, s’alzò, si volse, e, cosa del resto non nuova ma non troppo frequente, si mise a parlare ai fedeli. Parlava in dialetto, con voce aspra, come sgridasse i vecchi paesani che sporgevano il viso barbuto fra gl’intercolunni della balaustrata per ascoltare meglio, e le donne che stavano accovacciate per terra tra curiose e paurose. Il sagrista, col libro sul braccio, lo guardava coi lunghi occhi bistrati, poi guardava i fedeli e scuoteva la testa come per minacciarli scherzosamente.

— Sì, — diceva il prete, — il vostro numero è sempre più scarso: se io mi volgo ho quasi vergogna a guardare: mi sembra d’essere un pastore che ha perduto le sue pecore. Solo la domenica la chiesa è un poco più piena; ma si direbbe