Pagina:La regola di San Benedetto.djvu/192

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

di s. benedetto 185

fuoco che sempre ardi senza mai spegnerti, amore che purifichi i cuori e illumini l’intelletto!

(Intrattieniti in questi pensieri e affetti santi, e poi, nell’atto che s’appresta la Comunione, dì fra te stesso col Ministro.)

Io confesso a Dio onnipotente, alla Beata Maria sempre Vergine, al beato Michele Arcangelo, al beato Giovanni Battista, ai santi apostoli Pietro e Paolo, a tutti i Santi e a te, o padre, che io ben assai ho peccato, in pensieri, in parole e in opere, per mia colpa, per mia colpa, per mia grandissima colpa. Laonde supplico la beata Maria sempre Vergine, il beato Michele Arcangelo, il beato Giovanni Battista, i santi apostoli Pietro e Paolo, tutti i Santi e te, o padre, di pregare per me il Signore Iddio nostro.

L’onnipotente Iddio abbia pietà di noi; e, rimettendoci i nostri peccati, ci conduca alla vita eterna: Così sia.

Il Signore onnipotente e misericor-