Pagina:La riforma dell'Alcorano.djvu/54

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
48

una perfetta concordia? quanti de’ nostri Concittadini ripugnano di mettere al Mondo de' figlj, che la fame uccide nella stessa culla! Altri nella loro disperazione hanno bestemmiato contro la Providenza. Chi sono gli Autori di sì fatti delitti? Oh se i nostri giusti pianti penetrassero l'atmosfera, che attornia il Trono! oh se i Regnanti si svegliassero, e si rammentassero, che potevano nascere come noi, e che forse ai loro figliuoli toccherà la nostra sorte! Attaccati alla Patria, e formandone una parte essenziale non possiamo dispensarci di provederla nei bisogni. Ciò che noi dimandiamo è, che un uomo giusto si applichi davvero a conoscere la misura delle nostre forze, e che non ci schiacci sotto il peso, che in una giusta proporzione noi