Pagina:La signora dalle camelie.djvu/40

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 36 —


Margherita. E quale?

Conte. Gagouki si marita.

Margherita. Il vostro principe polacco?

Conte. Egli stesso.

Margherita. E chi sposa?

Conte. Indovinate.

Margherita. Se non me lo dite...

Conte. Sposa madamigella Adele Raton.

Margherita. Secondo me, madamigella Adele commette una grande bestialità.

Conte. Io anzi presumo il contrario.

Margherita. Ma, signor conte, si capisce che siete mal informato: il vostro polacco è rovinato, la sua riputazione non è delle più favorevoli, e se sposa la signora Adele, si è per godersi tranquillamente le quindicimila lire di rendita che la buon’anima di suo zio, morto in America, ha avuto la debolezza di lasciarle.

Conte. Sarà.

Nanetta. (entra e dice piano) È partito. (Esce)

Margherita. (Va bene) Ora è necessario parlare di cose serie, signor conte; io non vi ho mandato a cercare per discorrere delle novità galanti della nostra capitale; dobbiamo parlar d’affari.

Conte. Infatti il vostro biglietto conteneva press’a poco le stesse frasi.

Margherita. Ho voluto prevenirvene: io non contava che sopra di voi.

Conte. Ve ne ringrazio.

Margherita. Sapete che il prezzo della carta monetata è ribassato terrìbilmente?

Conte. Scherzate?