Pagina:La vite, l'acquavite e la vita dell'operaio.djvu/32

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
32 la vite, l'acquavite

Sempre in Inghilterra , nella prigione di Parkunt, su 500 carcerati 400 si sarebbero dati all’ubbriachezza fino da giovinetti. Il cappellano della prigione di Northampton nell’anno 1852 giunse a sapere, che di 300 malviventi rinchiusi nel primo semestre,

62 aveano speso per settimana in bevande spiritose da 3 a 12 franchi;

15 da 12 franchi a 21;

10 se gli erano bruciati tutti in liquori.

Sempre in Inghilterra, nell’anno 1862, 95 mila persone, che è quanto dire 260 al giorno, venivano prese per il petto dai policeman, e portate in tribunale come briache: 63 mila erano riconosciute colpevoli, e di queste, 56 mila venivano semplicemente ammonite, 7 mila circa condannate alla prigione.

31. In Svezia il numero de’ delitti e de’ suicidii si è veduto crescere in ragione diretta del consumo de’ liquori. Ora in quel paese è calcolato che ogni 30 morti, fra i 25 e i 50 anni, v’è un suicida.

32. Numerosa caterva di gente è anche quella che dalla bettola si avvia ai ma-