Pagina:Latini - Il Tesoro, 2, 1877.djvu/40

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
36

l’arcivescovo di Zara’, e due ’ altri arcivescovi,

e diciotto vescovi.

Appresso v’ è la terra di Schiavonia, là ov’ egli ha due arcivescovi, e dieci vescovi ^

Appresso è la terra di Ungheria, dove egli ha due arcivescovi, e dieci vescovi *.

Appresso v’ è la terra di Spelano, là ov’ egli ha quattro arcivescovi °, ed otto vescovi.

Ma di ciò non dirà più lo conto, anzi ritornerà a materia, là |ov’ egli lasciò Sicilia, ch’è l’altra fine d’Italia \

Oltre Sicilia si esce d’ Europa ^ E dentro Europa si è la terra di Grecia ^, che comincia al

1) Il t ladres, altrove lare, Taire.

2) Il t III autres archeveschiez.

3) Il t et XIII eveschiez.

4) Il ms. Vis. ed il t ha di più après ce est la terre de Hongrie, où il a II archeveschiez, et X eveschies. Empita la lacuna delle stampe.

5) Il t ed il ms. Vis. o tout Vili eveschiez, inciso che manca nelle stampe.

6) II t à la fin de Ytalie.

7) Qui il t divide il capitolo in due parti, preponendo allri seconda de ce nesme. Anche il ms. Vis. qui divide il capitolo.

8) Oltre Sicilia si esce d’ Europa, è g-lossa di Bono. Il ms. Vis. oltre da Cicilia este de Europa la terre di Grecia. 11 t outre ISezille, est dedans Europe la terre de Grece.