Pagina:Le Rime di Cino da Pistoia.djvu/440

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
SAVIOZZO DA SIENA — RIME

     Canzon, tu vai a tanta escelsitudine,
Che più presuntuosa assai che degna...
Ma quanto più t’ingegna
Con umiltà piegarti a servitudine.
105Quando dinanzi a sua mansuetudine
Tu sie a’ suo’ piè distesa,
Pregal di questa impresa
Per parte d’ogni vero Italiano;
Principe di Milano,
110Di Virtù conte e di virtù dotato,
Prudente giusto forte e temperato.


(Dalla Miscellanea di F. Corazzini; il quale trasse questa canzone dal cod. magliab. 23, pai. 8.)