Pagina:Le avventure d'Alice nel paese della meraviglie.djvu/106

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
90 porco e pepe.

Alice non fu sorpresa da tutto questo: si era di già abituata a veder cose strane. Mentre guardava ancora al ramo dov’era stato il Gatto, eccotelo ricomparire di nuovo.

“A proposito, che n’è del bimbo?” disse il Gatto. “Avea dimenticato di domandartene.”

“Si mutò in porcellino,” rispose Alice senza scomporsi, come che il Gatto fosse riapparito in modo naturale.

“Me l’ero immaginato,” disse il Gatto, e sparì di nuovo.

Alice aspettò un poco, mezzo persuasa che riapparisse nuovamente, ma non ricomparve, e pochi istanti dopo si diresse alla via dove abitava la Lepre-marzolina, “Di cappellai ne ho veduti tanti,” disse fra sè: “sarà più interessante per me la Lepre-marzolina, e come siamo a Maggio non sarà poi tanto matta da legare — almeno meno matta di quel che l’era nel Marzo.” Mentre diceva queste parole, riguardò in alto, ed eccoti di nuovo il Gatto, accoccolato sul ramo d’un albero.