Pagina:Le avventure di Pinocchio.djvu/111

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

― 107 ―


― È una storia lunga — disse il burattino — e ve la racconterò a comodo. Sappiate però che l’altra notte, quando mi avete lasciato solo sull’osteria, ho trovato gli assassini per la strada…

― Gli assassini?… Oh povero amico! E che cosa volevano?


Le avventure di Pinocchio-pag111.jpg

-Ecco il nostro caro Pinocchio! - gridò la Volpe abbracciandolo.

— Mi volevano rubare le monete d’oro.

— Infami!… — disse la Volpe.

— Infamissimi! — ripetè il Gatto.

— Ma io cominciai a scappare, — continuò a dire il burattino, — e loro sempre dietro: finchè mi raggiunsero e m’impiccarono a un ramo di quella quercia...―