Pagina:Le ferrovie economiche d'Europa.djvu/78

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
72

L’eccedenza attiva, come è ovvio, non bastò nemmeno a pagare gl’interessi delle obbligazioni; eppure lo spese di esercizio finora non poterono che essere relativamente minime, tutto il materiale essendo affatto nuovo.

É adunque una linea rovinata affatto come scorgesi dalle seguenti cifre:

Spese di costruzione L. 230,313 al Chilom. Introito annuo da L. 7,000 ad 8,000 id. Spese di esercizio annue attuali L. 4,200 id.

Costruzione. — Le pendenze di questa linea sono favorevolissime, poiché solo in uno o due casi si ha il 5 per ‰; eccetto questi non si eccede mai il 3 per ‰; lecurve più ristrette hanno tuttavia 800m di raggio.

Le ruotaje pesano 34 chilog. al metro lineare e le congiunzioni sono munite di stecche.

Le traversine sono distanti 1 metro l’una dall’altra, e sono di cattiva qualità, per difetto di collaudo.

Vi sono 11 stazioni intermedie, e tutte con telegrafo. Chiusura della strada in filo di ferro.

Alla stazione di origine, Utrecht, la compagnia si vale della stazione della linea principale pel servizio viaggiatori e merci; ha però del proprio rimesse ed officine, munite di macchina motrice e di ogni attrezzo occorrente pelle grandi riparazioni.

Esercizio. — Nel 1861, facendosi tre convogli al giorno, la spesa fu L. 1,95 per treno chilom. e nel 1865 i convogli furono un pò più e la spesa L. 1,58 per chilom.; nel 1866 colla media di convogli 3,07 al giorno, la spesa fu di L. 1,88.

A comporre queste spese entrano i varii elementi nella seguente proporzione:

Imposte ed assicurazioni 1, 47 per %. Spese generali 1,23 • Direzione dell’esercizio 12, • Servizio del traffico 20, 70 • Manutenzione della strada 37, 40 • Trazione e materiale 27,20