Pagina:Le odi di Anacreonte e di Saffo.djvu/8

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
viii

Persiane, gli fu forza ricoverarsi nel di lui diciottesimo anno.

Sparsa per ogni dove la fama di Anacreonte, Policrate tiranno di Samo, che in magnificenza ed in gusto ogni altro principe de’ suoi tempi avanzava, non tardò ad invitare presso di se il nostro Poeta, rendendogli pubblico omaggio di riverenza con offerte degne d’entrambi. Tenuto Anacreonte sommamente caro da quel Regnante, fu a parte de’ suoi consigli, non meno che dei piaceri, e formò così l’ornamento più bello e la gloria della sua corte.

Non precedè di gran lunga l’ultimo destino di Policrate la richie-