Pagina:Le odi di Anacreonte e di Saffo.djvu/83

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

di anacreonte. 71


Non più: ricolmate
     Quei nappi di vino;
     Non più: discacciate
     20Le cure, i pensier.
Che giova il lamento?
     Che speri da’ guai?
     L’estremo momento
     24Chi mai può saper?

Di vino ripieno,
     Coperto d’odori,
     In giro il terreno
     28Percuoto col piè.
Scherzare vogl’io
     Fra donne e fanciulli,
     Più grato del mio
     32Piacere non v’è.

Rimangano pure,
     Per chi le desía,
     Le torbide cure,
     36L’affanno, il dolor.
Di Bacco si canti,
     Col riso - sul viso,
     Fra tazze spumanti
    40Di sacro liquor.