Pagina:Le pitture notabili di Bergamo.djvu/102

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
98

effigiò alcuni Angeloni in atto di suonare varie maniere di musicali strumenti. Uscendo di Chiesa per la Porta laterale si vede in faccia sopra la Porta del Borgo, detta di Cologno, un’altra bell’Opera a fresco del prefato Cavagna; in cui con inimitabile maestrìa figurò la B. V. col Puttino, e i SS. Difendente, Domenico, ec. e nella facciata di una Casa vicina alla predetta Chiesa un altro picciol Fresco dell’istesso pennello con il Crocifisso, e appiè il S. Difendente, smontato di cavallo.

In Zambonate, picciola contrada, che fiancheggia in parte l’Oratorio della Chiesa di S. Difendente, e che si stende lungo il Serio a Levante, evvi il Ritratto a fresco di1 Paolo Cavagna, di sua propria mano fatto in età giovanìle, ma d’ingegno provetta e maestra, che tiene la tavolozza, e i pennelli in mano, sulle pareti della paterna abitazione; che è una Casetta di più piani e civile; e sotto al Ritratto vi colorì nel sottoposto piano una Sacra Storia, di cui non si è conservato che una sola Figura assai ben vestita. Quindi partendo, e costeggiata la Chiesa e il Sagrato di S. Difendente, entreremo pel ponte del Serio in quel viottolo che gli è dirimpetto; in capo al quale alzando gli occhi ci si presenterà la Facciata di una spaziosa abitazione (detta le Due Canasce da un’Arma sopra la Porta, che le contiene, tenuta da due Angioletti) tutta eccellentemente dipinta di azioni militari, e di altri fatti del Testamento Vecchio, con parec-

  1. Uno di questa Famiglia era Console negli anni 1200. del Comune di Cologno, Luogo grosso e murato con fossa, situato nel piano del nostro Distretto, e distante otto miglia dalla Città.