Pagina:Le prose e poesie campestri....djvu/57

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

le prose 41

si cominciasse ad abbellir le ville nel quattrocento, sembra nondimeno che prima tra le moderne più signorili fosse quella di Bagnaja presso Viterbo, cominciata nell’anno 1511, e da Francesco Gambara Cardinale a fine condotta. Poi sorse in Tivoli la famosa villa Estense, ed appresso le altre che sono a Roma, o poco fuori di Roma. Ma gl’Italiani, a dir vero, non sembrano al presente far conto grande di questi piaceri eruditi e tranquilli; ed avvenne anche in ciò, che promosso sia meglio dalle altre nazioni quel che da noi fu a loro insegnato. In Francia certo, e in Germania non è unicamente per raccoglier l’entrate e riscontrar le partite col Castaldo, che si va in campagna; a nulla dire dell’Inghilterra, che ci offre anche in questo un’immagine della Romana grandezza, e creò un nuovo genere in que’ suoi Parchi, a imitazion de’ quali quel solo abbiamo in Italia, ch’io sappia, del Senator Lomellini nel Genovesato; genere per altro non così nuovo se-