Pagina:Le rime di Lorenzo Stecchetti.djvu/420

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
388 adjecta

PEI LIBERALI RIPENTITI



Dunque sui nostri colli, e me n’incresce,
     dunque nel piano antico
non si torce più corda e più non cresce
     4un albero di fico?

Eppur c’è Giuda che gli artigli avari
     apre all’ingordo acquisto;
c’è il prete che gli dà trenta denari
     8perchè gli venda Cristo!

Ma no. La corda, per mestiere antico
     dovete farla voi
e insaponarla bene. In quanto al fico,
     12ci penseremo noi.

Lo pianteremo colle nostre mani
     presso la vostra porta,
come simbolo e stemma, oggi o domani,
     16che il tempo non importa: