Pagina:Le rime di Lorenzo Stecchetti.djvu/466

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
434 adjecta.

NON DOMANDATE MAI.


     Non domandate mai perchè le stelle
ritornano a vegliar ne ’l ciel sereno,
non domandate mai perchè son belle
4nè perchè così lieto è il lor baleno.

     Sotto quegli occhi de la notte, a quelle
veglianti faci, l’uno a l’altro in seno
cadon gli amanti e l’anime sorelle
8mesconsi a ’l lume lor soave e pieno.

     Fino a l’alba così, fino a domani
più gioconde le stelle e scintillanti
11sorrideranno in ciel. Lungi, o profani!

     Non vi diranno mai le stelle erranti
queste dolcezze di fecondi arcani
14noti a loro soltanto ed a gli amanti.