Pagina:Le rivelazioni impunitarie di Costanza Vaccari-Diotallevi.djvu/175

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 173 —
Valdambrini Bernardo, ha resi vari servigi al Comitato ed ora ha un, soldo mensile.

Reboa Giuseppe, chirurgo ascritto al partito.
Palmieri Adone, pure chirurgo ascritto al partito.

Venanzi Luigi, ufficiale in linea, mi pare capitano, è assicurato ma non ha mesata. Ha esso inoltre servito il Comitato come spia del campo.

Cerbara Achille, ha servito pure il Comitato come spia del campo.
Vincenti Vincenzo, chirurgo, è ascritto al Partito.
Volpicelli Gustavo, id.
Borghi Filippo, id.
Mazzolaci Cammillo, id.

Ginestretti Antonio, prima di partire per il campo, avea stabilito di andarsene a Torino ed avea ottenuto dal Comitato una informazione favorevole: voleva restare insieme coll’officiale Carletti, ma sembratagli troppo severa la disciplina piemontese, non diede luogo al suo divisamento.

Rocchi Filippo, chirurgo ascritto al Partito.
Ceccarelli Alessandro, id.
Pelagallo Giuseppe, medico id.
Mosconi Antonio, farmacista id.
David Massimo, ha reso servigi al Partito, ed è stato assicurato.
Mollerini Giuseppe, pure assicurato.
Roversi Enrico, id.
Fortuna Giulio, id.
Baccelli Antonio, chirurgo id.
Pagani Lorenzo, chirurgo id.
Lanzoni Domenico, id.
Auda Romolo, id.

Ospedali.


La necessità di provvedere con ogni sollecitudine agli enormi mali che derivano ai poveri infermi, mi astringe a dover anche nominare le persone cattive che conosco del Partito. Sono queste:

De Mauro Cavalier Pietro, medico primario in Santo Spirito ch’è copertamente un antico’ settario, ed oggi