Pagina:Le selve ardenti.djvu/177

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

LE SELVE ARDENTI 173

I sei uomini arrotolarono le pelli di bisonte, le legarono saldamente e poi montarono a cavallo.

— Sempre sulle loro tracce? — chiese Sandy-Hook all’indian-agent.

— Sempre, se volete guadagnare i vostri diecimila dollari e la vostra grazia.

Il bandito si mise alla testa del drappello e non tardò a raggiungere la pista degl’indiani, essendo visibilissima sulla neve.

— Corrano pure — brontolò. — Noi sapremo raggiungerli, e prima che attraversino il Dakota e si rifugino nel Dominio inglese.

Hop, hop! Via, via! —

I sei cavalli ben riposati si lanciarono al galoppo, sollevando coi robusti zoccoli una fitta nuvola di nevischio.

La grande pianura si stendeva dinanzi agli avventurieri quasi uniforme e sempre coperta di un alto strato di neve, che il freddo vento del settentrione manteneva ben compatto.

Solamente di tratto in tratto, ma a lunghe distanze, gruppi di betulle di larici o di aceri, rompevano la monotonia del Sand-Hills, come viene chiamato l’alto Nebraska.

Di lupi nessuno. Oramai ben pasciuti, avevano raggiunti i loro rifugi, e per qualche settimana potevano digiunare.

Soltanto qualche coyota si mostrava timidamente, ma scappava in fretta agitando la sua coda di volpe.

Verso il mezzodì, i sei cavalieri che non avevano cessato di seguire la pista di Minehaha e di Nube Rossa, si arrestavano dinanzi a parecchi mucchi di cenere.

Sandy-Hook balzò dal suo mustano, prese un pezzo di legno mezzo consumato e si mise a frugarli.

Da uno si alzarono alcune faville.

— Che cosa ne dite voi, mister John? — chiese all’indian-agent.

— Che le pelli-rosse hanno su di noi un vantaggio di tre o quattro ore, non di più — rispose John.

— Li potremo raggiungere quei cani?

— Non abbiate fretta, ve l’ho detto. Noi dobbiamo aspettare con pazienza il momento propizio.

Non li potremo avere che in una imboscata ed anche abilmente tesa.

— Avremo da aspettare molto?

— Hanno da attraversare ancora tutto il Dakota, prima di giungere alle frontiere del Dominio Inglese. Non sarà nè oggi, nè domani, ma noi li avremo.

— Lo so.