Pagina:Leopardi - Canti, Piatti, Firenze 1831.djvu/161

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

155


XXII.


LA QUIETE


DOPO LA TEMPESTA.


Passata è la tempesta:
Odo augelli far festa, e la gallina,
Tornata in su la via,
Che ripete il suo verso. Ecco il sereno
5Rompe là da ponente, a la montagna;
Sgombrasi la campagna,
E chiaro ne la valle il fiume appare.
Ogni cor si rallegra, in ogni lato
Risorge il romorio
10Torna il lavoro usato.
L’artigiano a mirar l’umido cielo,
Con l’opra in man, cantando,
Fassi in su l’uscio; a prova
Vien fuor la femminetta a còr de l'acqua
15De la novella piova;
E l’erbaiuol rinnova
Di sentiero in sentiero