Pagina:Leopardi - Puerili e abbozzi vari, Laterza, 1924.djvu/195

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

i. versi e abbozzi 189

9


Il sentimento, che si prova alla vista di una campagna o di qualunque altra cosa, v’ispira idee e pensieri vaghi e indefiniti. Quantunque dilettosissimo, è pur come un diletto che non si può afferrare, e può paragonarsi a quello di chi corra dietro a una farfalla bella e dipinta, senza poterla cogliere; e perciò lascia sempre nell'anima un gran desiderio. Pur questo è il sommo de' nostri diletti, e tutto quello, eh’è determinato e certo, è molto più lungi dall'appagarci di questo che, per la sua incertezza, non si può mai appagare.


10


Uomo còlto in piena campagna da una grandine micidiale e da essa ucciso, o malamente riparantesi sotto gli alberi, difendentesi il capo colle mani, ecc. Soggetto di una similitudine.


11


Le genti per la città dai lor letti, nelle loro case, in mezzo al silenzio della notte, si risvegliavano e udivano con ispavento per le strade il suo orribil pianto, ecc.