Pagina:Leopardi - Puerili e abbozzi vari, Laterza, 1924.djvu/212

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
206 ii. versi frammenti e abbozzi


* Ai principi d'Europa, detestando la loro politica che gli impedisce di recar soccorso cosi facile alla povera Grecia, quella stessa politica che gli fa sopportare l'indegna pirateria de' barbareschi, ecc., pregandoli che una volta si commuovano (come il Mustoxidi nella sua nota canzone genetliaca, ecc.).

Fatto dei parganiotti, che nel 1819 abbandonarono tutti la patria isola di Parga, ceduta che fu dagli inglesi ai turchi. Vedi la Gazzetta del luglio di quell'anno.


6

IL PRIMO DELITTO O LA VERGINE GUASTA


Poesia di qualsivoglia sorta. Più capi di sentimenti si possono prendere da Orazio, ode 27 libro III, dove sommariamente esprime i concetti di una fanciulla in quello stato. E nota particolarmente quel coraggio («utinam inter erreni», ecc.) che fa veramente desiderare in quel punto d'essere stato piuttosto tagliato a pezzi; coraggio proveniente dal rimorso, ecc., e che si trova anche nelle femmine e nelle fanciulle in quel momento.