Pagina:Lettere autografe Colombo.djvu/90

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
70 avvertenza.

suno potea farlo con autorità, mancando le indicazioni necessarie. Forse anche in Spagna od altrove si fecero contemporaneamente, o quasi, due edizioni spagnuole della lettera; l’una con tavole come la prima edizione romana, e l’altra senza: e quella che abbiamo sott’occhio è per avventura la seconda edizione spagnuola.

La seconda rappresenta l’isola Spagnuola, o di San Domingo. L’isola è cinta di scogli, ma vi si veggono alcune piante rozzamente disegnate. Presso l’isola vedesi la caravella mossa dai remi sulla quale si scorgono alcuni animali che malagevole sarebbe definire. Un battello con due marinari, alle vesti spagnuoli, il primo dei quali, coperto da una berretta più ornata, potrebb’essere Colombo medesimo, si accosta alla terra in un seno di mare: una truppa d’Indiani da una parte mostra spavento e dolore, ed alcuni accennano di voler fuggire, mentre altra truppa sembra uscire dalla gola di un monte, ed il più vicino al mare stende con ambe le mani un frutto, forse una noce di cocco, alla persona più ragguardevole che sta nel battello, e che presenta egualmente all’Indiano un caso, o una coppa, forse piena di qualche liquore. Scogli e montagne in lontananza. Al disopra leggesi stampato parimente in caratteri mobili: Insula hyspana.

Nella terza si veggono le isole S. Salvadore, Spagnuola, Isabella, Fernanda e della Concezione. Nella parte anteriore della tavola è disegnata assai rozzamente la caravella alla vela, e sulla medesima un uomo in piedi colla spada al fianco, che è probabilmente Colombo in atto di meditare. È posta sulla destra un’isola coll’iscrizione Salvatoris; più in alto, dal lato medesimo, un’altra porzione d’isola col nome hyspana: un'altra isola in