Pagina:Lettere d'una viaggiatrice - Serao, 1908.djvu/256

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search







Montecarlo, aprile.....


Adieu, paniers, vendanges sont faites... Intercaliamo la nostra parlata italiana, con motti francesi, come fanno sulla Costa d’azzurro tutti gl’italiani, come i francesi o quasi francesi di Nizza intercalano di motti italiani il loro francese, tanto che il bel sogno d’amor fraterno sembra, più che mai, una tenera realtà. Adieu, paniers, vendanges sont faites... Esclama gaiamente, tristemente, l’antico detto, salutando per un anno, i paniers dell’uva che hanno compiuto il loro ufficio, raccogliendo i frutti per la vendemmia del vino rosso e del bianco: la vendemmia è finita, ci rivedremo l’anno venturo; e per ora, diamo l’addio ai panieri, andiamocene via, a conservare il vino nei celiai, buono o cattivo che possa esssere, poco o molto che sia. La ven-