Pagina:Lettere d'una viaggiatrice - Serao, 1908.djvu/40

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

nell’alma roma 33

Roma, di cui Roma è il centro, Roma è il segnacolo, Roma è la vita e Roma è la fiamma: e che ogni tanto, per una manifestazione preclara di grandezza spirituale, di trionfo spirituale, si rivela a tutti gli ignoranti, i distratti, i noncuranti! Singolar mondo che una donna, ahimè, può solo conoscere, di fuga, molto di fuga in uno strano albergo come è il Minerva, in una basilica magna, in un giorno di pompa ecclesiastica, in un’anticamera cardinalizia, sotto il grande stendardo di amoerro, ove è lo stemma, talvolta papale, che ricorda il grande antenato e ove è il Crocifisso, immenso mondo che gli uomini non vogliono vedere e misurare e che le donne non possono vedere e misurare e ammirare!