Pagina:Lorenzo Mascheroni - Poesie edite ed inedite, Pavia, 1823.djvu/29

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

13

grande naturalista Mangili1 che ancor giovinetto gli fu a compagno con quanta gelosia ei facesse tesoro di tutto ciò, che o le arti o la natura gli offrissero oggetto di preziose osservazioni. Deh perchè Mascheroni non dettava quanto gli movea l’animo in questa peregrinazione! perchè non volle fare parte a’ suoi simili degli alti suoi pensamenti? Ei solo poteva dare l’opera che ancora ne malica, un viaggio in Italia fatto da un Italiano, ei che del pari poteva essere ispirato dal bello della Venere, rapito alla divinità dal Giudizio Universale, e mosso a squarciare il velo dei fenomeni naturali alla vista sublime

  1. Vedi il di lui Elogio di Mascheroni.