Pagina:Macbeth.djvu/116

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

ATTO QUARTO 113

E raccogli in silenzio i detti suoi.
fanciullo.
Nella ferocia, nell’ardimento
Lion ti mostra, né darti cura
Se un tuo vassallo leva un lamento,
Se t’odia un altro, se in te congiura.
Solo, o Macbetto, cader potrai
quando vedrai
Birnàm, l’antica selva lontana,
Sotto la cerchia di Dusinana.
(Si sprofonda.)
macbeth.
Ciò mai non avverrà. chi dice al bosco
Come al guerrier: «Mi segui, e le profonde
»Radici che t’avvincono alla terra
»Sbarbica e corri?» Oracolo felice!
Non potrà la rivolta alzar la fronte
Pria che smossa non sia dal letto antico
La selva di Birnam. Vivrai, Macbetto,
gli anni che la natura a te concede,
senza porgere ad altri il tuo tributo
Fuor che alla legge universal.- Ma d’oltre
Saver mi batte desioso il core.
Dite (se l’arte vostra a tanto arriva)
La progenie di Banco avrà lo scettro
Di questo regno?
le tre streghe.
Nol cercar!

20