Pagina:Macbeth.djvu/153

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
150 MACBETH

Se mentito m’hai tu, ti faccio al primo
Tronco annodar, fin che scarni la fame
Quell’ossa tue; ma fa’, te lo consento,
Altrettanto di me, se il ver dicesti! -
La mia fede or vacilla, e insiem con lei
L’audacia mia. Celarsi un doppio senso
Nella parola del dimon potrebbe,
E confondersi il ver con la menzogna?
«Finché verso Dusinana incamminarsi
Non vedi il bosco di Birnàm, Macbetto,
Temer non devi. » Ed ecco a noi venire
Quella foresta! - Se costui non sogna,
Quale scampo per noi, sia nello starne,
Sia nell’uscir?... M’è noja ormai la luce....
Oh perir potess’io con l’universo!
Scotetelo, o tremoti! e lo immergete
Nel caos! Pur se destino è ch’io soccomba,
Sia ma la spada nella man!
(Parte.)