Pagina:Macbeth.djvu/157

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
154 MACBETH.

SCENA XI.
SEIWARD e MALCOM s'avanzano.
seiward.
Qui, prence, qui. La ròcca non s’è resa.
Fuggon le schiere del tiranno. I nostri
Combattono da prodi. Un breve cozzo
Ne resta ancor, poi vinta è la battaglia.
malcom.
Avversarj trovammo, o meglio amici
Che stettero per noi.
seiward.
Sagliamo, o prence,
La ròcca.
(Partono.)

SCENA XII.

macbeth.
Imiterò quell’insensato
Roman, cacciando nel mio petto il ferro?
No! fin ch’io scontri creatura viva
Nel suo lo caccerò.
(Partendo s’incontra in Macduff.)