Pagina:Maffei - Verona illustrata IV, 1826.djvu/52

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
46 capo primo

Vespero, supplendo nell’altre ore Mansionari e Capellani. Godono nel dir Messa l’uso del Canone: ebbero già anche la Bugia. Possedeva il Capitolo in altri tempi più terre, e gode ancora privilegi singolari e giurisdizioni: giudica anche criminalmente quelli del suo corpo, e i subordinati e i coloni, e per le cause loro elegge un de’ Giudici di Collegio, che siede in Palazzo. Gode in oltre tali Ecclesiastiche giurisdizioni, che vien ad essere Ordinario di più Chiese parochiali e d’Oratorii, e delle Monache di S. Michele in Campagna; e in detti luoghi e Chiese, che si posson vedere annoverate dal Moscardo nel libro quinto, ed una delle quali è nel Padovano, fa le sue visite ed esercita il suo diritto. Dà altresì le bolle ne’ suoi Benefizj, e raccomanda, benchè da qualche tempo più non presenti. Con esempio unico nella Cristianità è in possesso da più secoli d’essere immediatamente sottoposto al Metropolitano.


Congregazione.


Altro corpo Ecclesiastico molto cospicuo si forma dalla Congregazione del Clero intrinseco, che comprende tutti i Parochi di città, ed ha sotto di se due Chiese, nelle quali pur dà le Bolle, e gode anche temporali giurisdizioni. Avea parte dopo il Capitolo nelle elezioni Canoniche de i Vescovi, come può vedersi in quella di Bonincontro del 1295, di cui si son conservati gli Atti (v. Ughel. c. 856); ne’ quali appare ancora, come il Clero dioce-