Pagina:Maineri - Ricordi delle Alpi.djvu/122

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
118 ricordi delle alpi.


La felicità è figlia della virtù e riposa all’onestà della coscienza; — l’umana grandezza consiste nel sacrifizio.

Qual’è il più bel punto del giorno!... l’aurora o il tramonto? — La prima fa sorridere e pregare,... il secondo meditare e credere; l’una è adolescenza e gioventù, l’altro virilità che volge.... Qui gioia, speranza e poesia; là raccoglimento, pensiero, scienza.... — Qual’è il più bel punto del giorno, l’aurora o il tramonto?... — Beltà è splendore: il suo influsso, elle viene dal cielo, al cielo solleva.

Amore è fede; sapienza, virtù: il piacere è esaltamento; miseria il dolore. L’armonia della natura terrena con la spirituale dà la temperanza, che genera la forza.

La donna vuole amore, ancora amore e sempre amore. È distintivo di lei la debolezza: il fiore è nemico dei venti; le grandi