Pagina:Maineri - Ricordi delle Alpi.djvu/13

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

a chi legge 9


furono spenti allora, e che credo si possa non altrimenti chiamare, che «male di Villafranca!...»

Cirillo frequentava poco le chiese, nè ricordo averlo veduto mai entrar in un sacro ricinto.... per pregarvi: ho detto, non ricordo. — Tuttavia, spesse fiate, appoggiato al suo bastone, traeva, ancor valido della persona, alla riva del mare, la sera; dove seduto, ne contemplava in lunghissimo silenzio ora la superficie infinita, e or volgevasi al cielo, che cominciava a sorridere con le sue miriadi di stelle: e, in quell’estasi, la pupilla gli si velava d’una lagrima, e le labbra mormoravano arcane voci...

Scommetterei, o lettore, sull’anima santa di mia madre, che allora il vecchio pregava.... pregava.... come davvero dovrebb’essere pregato Iddio!

Nè oggi rivelando tali cose credo peccar d’indiscretezza: sulla tomba del giusto è dovere la lode perchè riesce a conforto e consiglio, ed è soprattutto efficace eccitamento al bene.

Se avveniva al buon vecchio, che alcuno gli commendasse o i soccorsi passati di nascosto al poverello, o l’integrità di sua fede, o la dottrina profonda, o gli onori acquistati sul campo a pro’ della libertà e della patria,