Pagina:Manuale di economia politica con una introduzione alla scienza sociale.djvu/28

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
18 principii generali [§ 29-30]


29. Disgiungere così le parti di un fenomeno, studiarle separatamente, e poi da capo ricongiungerle, facendone la sintesi, è via che si segue, e si può solo seguire, quando la scienza è molto progredita; al principio tutte le parti si studiano insieme, l’analisi e la sintesi si confondono.

È questa una fra le cagioni per cui le scienze nascono sotto forma di arte; ed è pure una fra le cagioni per le quali le scienze, progredendo, si partiscono e si suddividono.

30. Il Sorel, nel suo libro Introduction à l’économie moderne vorrebbe tornare a quello stato in cui ancora non si distingue l’analisi dalla sintesi, ed il suo tentativo si spiega considerando come le scienze sociali ancora sono poco progredite; ma è un risalire il fiume verso la sorgente, non lo scendere secondo la corrente. Bisogna del resto notare che in quel modo si fa della teoria implicitamente. Infatti il Sorel non mira evidentemente a descrivere solo il passato, egli vuole anche conoscere l’avvenire; ma come già dicemmo l’avvenire non si può congiungere al passato se non ammettendo esplicitamente, od implicitamente, certe uniformità, e quelle uniformità non si possono conoscere se non facendo un’analisi scientifica1.


    milioni all’anno di ricchezza, e se ne guadagnassero 100, si farebbe un cattivo affare. Notisi che il Sorel pone il problema solo riguardo all’economia, ma c’è poi una parte sociale e politica di gran momento, e di cui occorre tener conto.

  1. Dice il Sorel, loc. cit., pag. 25: «On ne saurait.... imaginer une méthode d’approximations successives pour résoudre la question de savoir s’il vaut mieux épouser une jeune fille intelligente et pauvre qu’une riche héritière dépourvue d’esprit».