Pagina:Manuale di economia politica con una introduzione alla scienza sociale.djvu/452

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
442 fenomeno economico concreto [§ 11-12]


11. In sostanza, quest’ultimo scopo difficilmente manca, soltanto è spesso nascosto. Per esempio, si dirà che il sindacato ha per scopo non di rialzare i prezzi, ma di impedire che scendano tanto da diventare rovinosi. Ma appunto quei prezzi, rovinosi per gli imprenditori, sono vantaggiosi pei consumatori, non solo direttamente, ma anche indirettamente; perchè è sotto la pressione di quei prezzi che le imprese introducono perfezionamenti nella loro produzione; ed il sindacato, col sottrarle a quella pressione, le sottrae pure alla necessità di tali innovazioni. È vero che rimane, per favorirle, il desiderio di fare maggiori utili; ma l’indole dell’uomo lo porta ad operare con molta maggiore energia per sottrarsi ad una imminente rovina, che per conseguire maggiori utili; ed è appunto perciò che le industrie esercitate dallo Stato, e che hanno ad ogni modo la vita assicurata in grazia dei contribuenti, non progrediscono quanto le industrie private, che combattono per la vita stessa.

12. Ci sono paesi ove i sindacati asseriscono avere solo per scopo di opporsi alla concorrenza sleale (contro la quale chiedono anche spesso l’aiuto della legge); ma basta guardare la cosa un poco da vicino per conoscere che quella concorrenza detta sleale è la semplice concorrenza, senza altro. Basti su ciò l’esempio seguente. Nel maggio 1905, i giornali svizzeri pubblicarono il seguente comunicato dei litografi: «L’assemblée generale de la Société suisse des patrons lithographes s’est réunie les 20 et 21 mai à Lucerne. La concurrence déloyale continuant à déployer ses effets, on a décide d’instituer une commission d’honneur...... chargée d’apprécier les procédés déloyaux, spécialement les offres de prix dérisoires...... L’assemblée a été obligée, à