Pagina:Marinetti - Teatro.djvu/446

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


Sedicesima sintesi

La stessa scena della tredicesima sintesi.

I sei pretendenti allineati per due e inginocchiati nel fascio di luce viola che esce dalla porta della camera da letto di Simultanina. Al sesto rango, Simultanina stessa camuffata da infermiera e inginocchiata. Il mendicante è accovacciato nell’Angolo dei pezzenti.

Lo sportivo

Povera Simultanina! Era una bella creatura!

Il bibliofilo

Una pittrice di genio. I suoi quadri valgono molto. Raggiungeranno presto prezzi altissimi.

Il buongustaio

Sarebbe stata una mirabile madre di famiglia... Forse una grande artista della cucina!

L’arruffatore

alzandosi:

Ah, basta, basta. Io non prego più. Simultanina se ne infischia. Io propongo di utilizzare il nostro tempo prezioso


445