Pagina:Marinetti - Teatro.djvu/70

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


Ascolta! I loro barriti spaventosi!

6 Trombarriti.

Bagamoio

Ah! Ah! Che suono lacerato! Stonano come le trombe di Nicassa!

Una pausa.

Sono le proboscidi che soffiano cosi.

Kabango

3 Frusciatori, 3 Crepitatori, 3 Scoppiatoli.

Strano! Sembrano le soffiate di mille freni ad aria compressa.

Bagamoio

Ora tutte le proboscidi della mandra sono nel fiume. Finiranno col berlo tutto con questo lavoro di pompe affannate.

Mabima

Se gli elefanti sono nel fiume, sono dunque vicini!

Bagamoio

Non temere, Mabima. Si divertiranno nel fiume, fino a notte alta. Amano giuocare e capriolare come ragazzi nell’acqua. Del resto, tre chilometri ci separano dal guado. In caso di pericolo ci accovacceremo sotto quelle piante spinose che gli elefanti rispettano quanto noi.

Lanzirica

ironico:

Avremo certamente il tempo di preparare dei lacci per i loro piedi, scavare fossati e anche mascherarli con fogliami.


69