Pagina:Meditazioni storiche.djvu/352

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


nome, la sua idea del Dio solo, e moltiplicarla in dne o tre; ma che l’abbia moltiplicata, divisa in otto, od anche più; che ogni città di quella nazione siasi, preso nno di qne’ nomi, nna di quelle idee, serbando incorrotta l’idea del Dio solo, sembra impossibilità assoluta. — Ovvero, sarebbesi ella tal moltiplicazione fatta, non per degenerazione delle tradizioni, ma per invenzione filosofica? Ciò fu ed è detto mollo; ma ciò non mi par reggere ad uno stndio nn po’ fermo, non mi par riuscire a niuna di quelle chiarezze che son prova d’nna spiegazione giusta. Siffatte invenzioni filosofiche non son del tempo dell’origine de’ culti, dell’età delle genti disperse e stanzianti, degli anni 2700 avanti Gesù Cristo, 2000 prima delle prime filosofie; non furono se non appunto delle età filosofiche, o piuttosto non furono invenzioni mai, furono spiegazioni molto posteriori e retrograde di fatti tntr altrimenti avvenuti. — Ovvero finalmente, tutti questi iddii gentilizi e i pochi nazionali sarebbon eglino personificazioni degli iddii sabei? Ha non può esser nemme. no, posciachè uno o due soli de’ sabei furono identificati con questi; od anzi furono meno identificati che congiunti, e congiunsi in modo, che vi & scorgono i due nomi, le due idee divise come in Ammonrhe, e che anche dopo la congiunzione sì ritrovano separati; ondechè se si ha un Amino1 nesole, si ha pur sovente un Ammonenonsole. — E quindi, scartate tutte queste ipotesi, non mi par rimanerne se non unjjattibile: quella che tutti qnesti Dei e Dee fossero padri e madri delle genti primitive, fondatori delle città nomate da esse; nomini in somma deificati. E quest’ origine per apoteosi mi sembra confermata poi da fatti numerosi. Prima, noi vedemmo già i tre Dei principali di Tebe, Memfi ed Elefantina aver tre nomi somigliantissimi a quelli dei tre figliuoli delle tre genti di Mezr o Mezraim che rimasero in Egitto. Ma lasciamo tali somiglianze per eondiscendere momentaneamente a coloro a cui elle ripugnano quando son bibliche. Figli di Mezraim o no, Aminone, Phtah e Neph appaiono padri di quelle genti evidentemente. Io prego d’essere scusato, se mi fermo qni ad una delle bruttezze di tutte le mitologie antiche; qui