Pagina:Melli - La Colonia Eritrea (1899).djvu/111

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 85 —


Truppe miste — 1 compagnia cannonnieri, 1 compagnia treno, 1 compagnia sussistenza.

In tutto 6561 uomini dei quali 2115 italiani ed il resto indigeni.

Furono modificate ancora, sebbene con poca variazione di forza, col regio decreto 18 febbraio 1894, che le metteva in armonia colle esigenze del bilancio coloniale; venne istituita pel caso di guerra la milizia mobile indigena che diede un contingente istruito e disciplinato di oltre 2000 uomini pronti ad accorrere ad ogni chiamata del governo, ed aumentate e riordinate le bande la cui forza fu portata ad oltre 1200 uomini con speciale cura per quelle del Seraè e dell’Okulè Kusai1, il cui comando venne infine affidato a valorosi ed esperti ufficiali italiani. Fu pure istituita una speciale milizia mobile europea composta di tutti i bianchi residenti nella colonia destinati in caso di bisogno alla difesa della piazza di Massaua.

I risultati ottenuti da questi ordinamenti militari, finchè l’opera delle truppe si contenne nei limiti del ragionevole e del possibile furono addirittura splendidi, e più volte la storia ebbe a registrare dei successi e delle vittorie che levarono ben alta la fama delle nostre armi coloniali.

I provvedimenti d’ordine giudiziario vennero a stabilire sulle seguenti basi il relativo ordinamento.



  1. Quella dell’Amasen fu sciolta perchè funestata da continue ribellioni, in una delle quali fu vittima il povero capitano Bettini.