Pagina:Memorie della Accademia delle Scienze di Torino, Tomo XXIX.djvu/614

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
170 descrizione delle med. inedite
71. Senza epigrafe. Testa laureata d’Adriano, a destra.
R/. L· ΙΔ. (an. 14.) Un manipolo di tre spighe legate insieme. Æ. 2.


72. ···· ΤΡΑΙ · ΑΔΡΙΑ · CЄΒ· Testa laureata d’Adriano, a destra.
R/. L· ΙΔ. (an. 14.) Donna velata sedente, a sinistra, tiene una patera nella destra che stende sopra una piccola ara, la sua manca s’appoggia sull’asta. Æ. 8.


73. ΑΥΤ · Κ ······· Testa laureata d’Adriano, a destra.
R/. L· ΙΔ. (an. 14.) L’Abbondanza, in piedi, coi soliti attributi, a sinistra. Æ. 8.


74. ΑΥΤ · ΚΑΙC · ΤΡΑΙ · ΑΔΡΙΑ · СЄΒ· Busto laureato d’Adriano col paludamento, a destra.
R/. L· ΙЄ. (an. 15.) Il Genio della città d’Alessandria in piedi, colla spoglia dell’elefante sul capo, in atto di baciare la mano all’Imperatore. Æ. 10.


75. Epigrafe come sopra. Testa laureata d’Adriano, a destra.
R/. L· Ιϛ. (an. 16.) L’Imperatore che si muove a destra in una quadriga. Æ. 9.


76. ······ ΙΑΝΟC · C ····· Testa laureata d’Adriano, a destra. Avanti di essa, nel campo, una mezza luna.
R/. L· Ιϛ. (an. 16.) La Speranza nel solito atteggiamento, che cammina verso la sinistra. Pot. 6. ½.


77. ΑΥΤ · ΚΑΙC · ΤΡΑΙΑΝ · ΑΔΡΙΑΝοC · СЄΒ· Busto laureato d’Adriano col paludamento, a destra.
R/. L· ΙΖ. (an. 17.) Il Nilo coricato vicino ad un cocodrillo; stringe una canna nella destra, ed ha nella sinistra un corno d’abbondanza. Æ. 7.