Pagina:Memorie storiche della città e del territorio di Trento.djvu/30

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
12 memorie storiche della città

lomone Vescovo di Trento. Essendo stato in tal occasione riguardo alla guerra, che ardeva tra lo stesso Imperator Federico, e le città collegate d’ltalia patuita e giurata una tregua di sei anni, vedesi a quest’atto o documento sottoscritto tra gli altri Salomon Episcopus de Tridento, come si legge nell’opera Antiquitates Italiæ medii ævi1

Salomone ottenne dall’Imperator Federico il diritto di batter monete, et jus de ponte, seu de navigio, come attesta il diploma riferito dall’Ughelli nell’Italia sacra, che porta la data V. Idus Febbruarii anni 1182. Morì Salomone li 30 Dicembre 1183.


CAPO II.
Memorie Storiche dall’anno 1184
fino all’anno 1219.


Al Vescovo Salomone succedette Alberto II. Decano pur egli della Cattedrale, che fu eletto nel mese di Marzo 1184, e che morì li 20 Settembre 1188. Molti diplomi ed investiture feudali veggonsi da lui date e singolarmente quella, con cui investì «Dominos Federicum et Odoricum filios. q. D. Alberti de Arco per Birettam de omnibus suis Feu-

  1. Tom. IV. col. 285.