Pagina:Metastasio, Pietro – Opere, Vol. IV, 1914 – BEIC 1885923.djvu/74

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


68

XVII - ZENOBIA

scoperta e salvata da pietosa pastorella, che la trasse alla sponda, la condusse alla sua capanna e la curò di sua mano.

Quindi comincia l’azione del dramma, in cui le illustri prove della fedeltà di Zenobia verso il consorte sorprendono a tal segno lo stesso abbandonato Tiridate, che, trasportato questi da una glo¬ riosa emulazione di virtù, quando potrebbe farsi possessor di lei, opprimere Radamisto ed occupare il regno d’Armenia, rende ad essa lo sposo, la libertà al rivale, e ristabilisce entrambi genero¬ samente sul trono.

Il fondamento della favola è tratto dal xn libro degli Annali di Tacito.