Pagina:Michiel - Notizia d'opere di disegno, 1800.djvu/39

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

12


La Cappelletta segonda della nostra Donna a man destra a fresco fu de mano de Ieronimo Padoano, che ora vive, e ha dipinto ancora la facciata della casa de M. Alvise Cornaro.

La terza palla a man destra fu de mano del Schiavone a guazzo, e contiene nel nicchio de mezzo la nostra Donna, nel nicchio sinistro S. Ieronimo barbato, e S..... nel nicchio destro due altri Santi Confessori. Sono queste figure di grandezza de dui piedi, e de bon disegno, con questa iscrizione Opus Schlavoni Dalmatae Squarzionii(25).

La palla dell’altar grande fu de mano de Bartolommeo e Antonio da Murano fratelli fatta nel 1451, e contiene nel nicchio di mezzo S. Francesco, nelli altri quattro quattro Santi, tutti intieri e in piedi, e sopra questi cinque nicchii altri cinque con cinque Santi mezzi.

La Sepoltura de bronzo de mezzo rilevo nella fronte del corno sinistro del Roccabonella(26) con la sua effigie naturale intiera, in abito e forma di stu-


dian-