Pagina:Milani - Risposta a Cattaneo, 1841.djvu/145

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

iii

Allegato A.*


Venezia, 19 aprile 18S6.


Pregiatissimo signor Giovanti Milani, ingegnere civile.

Brusselles.


Una Commissione si è regolarmente costituita qui in Venezia, onde provvedere ai lavori primordiali per la erezione di una strada a ruotaje di ferro da qui a Milano, e i fondi occorrenti per la redazione del progetto sono già stabiliti.

S. A. I. il Serenissimo Arciduca Vicerè si è degnato accordare il più premuroso incoraggiamento alla Commissione, e le superiori autorità amministrative ogni maggior tutela.

Quanto immensa è l’utilità che promette alle provincie lombardo-venete l’effettuazione di questo grandioso progetto, altrettanto occorre persona fornita d’ingegno e lumi distinti cui affidarne la redazione.

Questo ingegno e questi lumi concorrono eminentemente in lei, signore, e il sottoscritto in nome della Commissione si pregia d’interessarla a voler dichiarare se e quando, verificandosi il caso, ella fosse disposto di assumere questo incarico, e quali le condizioni di sua convenienza.

Sarebbe veramente confortante il veder concepita e diretta da un ingegnere italiano la prima grandiosa opera di questo genere sorta ad aggiungere nuova gloria d’incivilimento a questa nostra bella Italia.

Pel presidente della Commissione, assente,

il presidente aggiunto, firmato LAZARO SACERDOTI.

  • Questa lettera mi giunse a Lubecca il 3 giugno 1856.


_________________


Allegato B.


Lubecca, 3 giugno 1836.


Al signor presidente della Commissione pei lavori primordiali relativi alla strada a guide di ferro da compiersi da Venezia a Milano.

in Venezia.


L'ingegnere Giovanni Milani.

Qui, ed in questo istante, mi giunse il gratissimo di lei foglio 19 aprile, perchè mi attese finchè viaggiava l’Olanda e l’Annover.

Accetto l’offerta fattami, che assai più che non merito mi onora, e stimerei indegno d’uomo animoso e di buon Italiano dar indietro alla vista del grave dovere, e della lunga e dura fatica.

Pei patti d’interesse nulla panni poter dir da qui d’utile al cammin della cosa, perchè prima di strignere vorrebbersi concretare gli obblighi: ma per questi patti il favore che