Pagina:Miranda (Fogazzaro).djvu/110

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
106 miranda

II.


                                        Mamma, è vero,
Dolci parole non so dirti mai.
Se m’avesse sposata, io le serbavo
Per lui. Di baci son mie labbra avare,
20Ma le mani ogni sera, ogni mattina
Io baciate gli avrei, tutti i momenti,
Se l’avesse concesso. Ed or morranno
In me sepolti i baci, le parole.

Sovente a quindici anni mi sentivo,
25La sera, tanto triste, che piangevo.
Il perchè non sapea; l’intendo adesso.